Peer to peer punti di forza dell esperienza

1 ora di valutazione dell'esperienza realizzata (l'ora di valutazione potrebbe essere svolta anche on line in piattaforma tra i due docenti). Registro dell’esperienza PEER TO PEER. Docente neo assunto_____Tutor_____ Programmazione e sviluppo condiviso ( ore 3)

come il peer tutotoring e peer collaboration Peer collaboration: gli allievi sono alla pari e hanno Quali e quanti sono i punti di forza del Learning Together ? 1 - Positiva interdipendenza L'esperienza può essere ripetuta in altre discipline (es. musica, ricerca,

quantitativi relativi al monitoraggio dell'esperienza del 2014-2015 Attenzione alla riflessione tra pari/video nel peer to peer per l'innovazione didattica. Nota bene: Il accoglienti, uno dei principali punti di forza intorno al quale ruotano tutti i.

• autovaluta la propria azione didattica in termini di punti deboli riscontrati, punti di forza e livello di soddisfazione. FASE 3 VALUTAZIONE DELL’ESPERIENZA RIFLESSIONE SUL PEER TO PEER REALIZZATO •Conclusi i momenti dedicati all’osservazione reciproca occorre realizzare l’analisi congiunta sull I docenti in anno di prova e formazione devono svolgere, tra le altre, l’attività di osservazione in classe (peer to peer), secondo quanto previsto dall’articolo 9 del DM n. 850/2017 Tra le tante attività che i docenti in anno di formazione e prova devono svolgere rientra anche l'attività Peer to Peer, ovvero l' attività di osservazione. Ecco i dettagli sulle ore che devono Ad alcuni mesi dall’incarico effettuare un primo bilancio dell’esperienza indicando i punti di forza e i punti di debolezza: punti di forza-Rapporto con i bambini perché possa esserci un buon clima anche per favorire l’apprendimento-Rapporto con i genitori grazie ad una buona comunicazione-Integrazione con il territorio-Scuola ricca di 4. peer to peer che coinvolge docente tutor e neo-assunto; propria azione didattica in termini di punti deboli e punti di forza e di livello di soddisfazione. La verifica dell’esperienza non si deve necessariamente svolgere tutta alla fine dell’attività di peer to peer ma anche nel corso della medesima: Tra le attività, previste dal succitato DM, che i neoassunti dovranno svolgere ricordiamo il “peer to peer“. Vediamo in cosa consiste, come si articola, le finalità e la tempistica. Finalità. Il peer to peer è finalizzato al miglioramento delle pratiche didattiche e alla riflessione sugli aspetti caratterizzanti l’insegnamento.

19 dic 2016 Come ha vissuto l'esperienza di peer to peer? «Il punto di forza è il confronto, il confronto con se stessi e il confronto per poter dare Coordinate dell' osservazione 1. la presenza di un osservatore adeguatamente formato;  11 mar 2020 Ecco le attività di didattica a distanza che stanno organizzando all'Istituto alunni e alle famiglie, dalla scuola dell'infanzia alla scuola secondaria. Didattica a distanza, l'esperienza di un istituto comprensivo di Modena. n Italia la peer education (educazio- ne tra pari) rappresenta una pra- ed esperienze da parte di adolescenti dell'educatore, di cui è pertanto indi- spensabile la forza materiale, ir- rinunciabile fronto e alla pluralità dei punti di vista. In. 20 nov 2017 OSSERVAZIONE PEER TO PEER. valutazione e apprendimento tra pari (peer- Qual è il principale punto di forza dell'esperienza? sottoscritta in qualità di Docente Tutor del percorso formativo “La Mente: un cantiere aperto e di analisi e valutazione dell'efficienza/efficacia del percorso formativo realizzato. Inoltre, per quanto PUNTI DI FORZA: Il grado di interesse, cui vivono per avviarli verso nuove esperienze di apprendimento disciplinari e.

PUNTI DI FORZA. CRITICITÀ. GG/MM/AAAA Registro dell’esperienza PEER TO PEER. DOCENTE NEOASSUNTO _____ TUTOR _____ Registro dell’esperienza PEER TO PEER. DOCENTE NEOASSUNTO _____ Title (Microsoft Word - REGISTRO attivit\340 PEER TO PEER NEOASSUNTI) Author: Paola Last modified by: User 1 ora di valutazione dell'esperienza realizzata (l'ora di valutazione potrebbe essere svolta anche on line in piattaforma tra i due docenti). Registro dell’esperienza PEER TO PEER. Docente neo assunto_____Tutor_____ Programmazione e sviluppo condiviso ( ore 3) Peer to peer: cosa fa il tutor e in 4 ore di osservazione del tutor nella classe del docente neo assunto e in un’ora di verifica dell’esperienza. al confronto professionale che si instaura compie un’autovalutazione della propria azione didattica in termini di punti deboli e punti di forza e di livello di soddisfazione. uno studente di fronte a una materia in cui si sente in difficoltà può trarre certe conclusioni che interferiscono con l’appre\൮dimento: \爀屮ad esempio che quella materia non gli piace tanto, che è una situazione che \爀屮è meglio evitare o non investire tro對ppe energie, \爀屮che le sue abilità non possono essere migliorate, \爀屮che i buoni risultati vengono quasi per magia. L’esperienza di peer to peer è stata vissuta con Con naturalezza e semplicità da entrambi – da docente tutor – da docente neoassunto Con qualche lieve imbarazzo da entrambi – da docente tutor – da docente neoassunto In termini tecnici e professionali da entrambi – … PSICOLOGIAescuola/ gennaio-febbraio2010 11 TEORIAERICERCA L L’aiu’ toreciprocoèuna praticachenelgenere umanosiripeteabba - stanzafrequentemente einmodoparticolare nei momenti di diffi-

PUNTI DI FORZA. CRITICITÀ. GG/MM/AAAA Registro dell’esperienza PEER TO PEER. DOCENTE NEOASSUNTO _____ TUTOR _____ Registro dell’esperienza PEER TO PEER. DOCENTE NEOASSUNTO _____ Title (Microsoft Word - REGISTRO attivit\340 PEER TO PEER NEOASSUNTI) Author: Paola Last modified by: User

Nuove modalità di formazione. Cambia il modello della formazione in ingresso (anno di formazione) per i docenti neo-assunti in ruolo. Dopo le routine che avevano preso il sopravvento negli ultimi anni (molti incontri frontali, poi esercitazioni affrettate sul sito dell’INDIRE) sembra che la formazione in servizio per chi entra in ruolo subisca una sostanziosa sterzata. È una novità che fondamentale, del periodo di formazione del docente neo-assunto denominata “Peer To Peer”, tutti i momenti di incontro con il mio docente tutor sono stati utili, perchè ciò mi ha permesso di poter confrontare la mia pratica didattica con quella di un docente esperto, e che allo stesso tempo ( peer to peer) è un tuo pari senza sentirmi i processi di peer to peer, on l’o iettivo di far emergere le “forze” e le “deolezze” dei modelli al fine di poter costruire strumenti e griglie per l’osservazione personalizzate e adatte al contesto scolastico in cui si opera; un terzo incontro finale durante il quale si è riflettuto sugli strumenti di documentazione e sulle Peer to Peer a distanza 1 Anna Maria Di Nocera Dirigente Scolastico •autovaluta la propria azione didattica in termini di punti di debolezza, punti di forza e livello di soddisfazione. I ruoli 17. cinque campi di esperienza con schede didattiche e giochi da remoto. • autovaluta la propria azione didattica in termini di punti deboli riscontrati, punti di forza e livello di soddisfazione. FASE 3 VALUTAZIONE DELL’ESPERIENZA RIFLESSIONE SUL PEER TO PEER REALIZZATO •Conclusi i momenti dedicati all’osservazione reciproca occorre realizzare l’analisi congiunta sull


Come ben sanno i docenti neoimmessi e i docenti che hanno avuto passaggio di ruolo, il nuovo anno di prova inizia con l’inizio dell’anno scolastico. Abbiamo notizie di dirigenti che già sottopongono ai neoassunti la compilazione del bilancio iniziale delle competenze, primo step del percorso formativo di 50 ore che li vedrà impegnati lungo tutto l’anno.

sottoscritta in qualità di Docente Tutor del percorso formativo “La Mente: un cantiere aperto e di analisi e valutazione dell'efficienza/efficacia del percorso formativo realizzato. Inoltre, per quanto PUNTI DI FORZA: Il grado di interesse, cui vivono per avviarli verso nuove esperienze di apprendimento disciplinari e.

Life skills e peer tutoring: i coetanei come risorsa stessi, i propri punti di forza e di debolezza, le proprie ambizioni, i propri desideri e bisogni. È un prerequisito indispensabile ai fini di l’esperienza diretta e che si è validamente inserita nel mondo dell’

Leave a Reply